IL CERCHIO QUADRATO

Ogni tanto, per rilassarmi, provo a isolarmi, ma non sempre ci riesco; un mattino, ad esempio, una mail mi aveva fatto cambiar proposito in un amen. La scriveva un musicista, da tempo in lotta con una distonia focale, che è l’uomo nero di ogni concertista: nel suo caso inibiva l’agilità della mano e irradiava dolore…

BIBLIOMANZIA

Una facoltà dell’anima oggi quasi sconosciuta, ma utile e accessibile, consiste nella capacità di individuare una risposta a una domanda (inerente alla sfera spirituale) aprendo un libro reputato sacro o profetico. Questa pratica, annoverata fra i metodi divinatori, era in auge presso i greci e poi presso i romani. I primi utilizzavano soprattutto i testi…

DA POTENZA AD ATTO

Da potenziali i sensi interni diventano attivi (quasi mai tutti insieme) appena l’individuo riesca ad alzare (e mantenere) la propria vibrazione, il che può verificarsi grazie alla preghiera, alla meditazione, all’impegno nel migliorare, alla sollecitudine verso le esigenze altrui e con l’ausilio dei tanti metodi insegnati (anche su internet). Metodi che – quando fini a…

CORRENTI VAGANTI

Le correnti vaganti, o parassite, o forme-pensiero negative, sono frutto di emozioni, pensieri, azioni negative e di esse si nutrono; tendono a unirsi con le simili (dove c’è una guerra si crea come un hub che le richiama): nell’incontrarsi, loro si rinforzano, mentre il malcapitato che ne resta invischiato si indebolisce. Infatti le correnti vaganti…

ANIME PERSE (TEMPORANEAMENTE)

  La scorsa settimana sono stata contattata per tre casi analoghi, di persone che, senza motivo (apparente), sembravano aver perso il contatto con la realtà: attacchi di panico, insonnia, crisi di pianto, emozioni fuori controllo, spaesamento temporale. Avevo posto la situazione in un gruppo di studio, chiedendo un’analisi dal punto di vista energetico. Le risposte…

OCCIDENTALI’S KARMA

Ci voleva il festival di Sanremo perché il vocabolo karma fosse sulla bocca di tutti. Ma sapete cosa significa? Il karma è legge operante di causa ed effetto e comporta  che ogni azione compiuta provoca conseguenze che ricadono sull’attore, prima o poi.  Il karma è l’effetto presente di una causa passata. Il karma è privo…

CHROME 2

Far proprio il CHROME permette un miglioramento individuale che si può tradurre in benessere fisico, e/o in serenità interiore e/o in una forza inaspettata, ma non è fine a se stesso, è solo uno dei tanti mezzi a disposizione, testati attraverso le generazioni e le culture. Ne ho accennato per la sua linearità, anche se…

AIUTO

Ricevo queste righe da una lettrice: “Eppure siamo in un mondo malato di invidia. I principi del CHROME aiutano se stessi a dare un senso al proprio percorso, ma le attività di tipo sociale – penso alla scuola dove lavoro – espongono senza riparo ai malanimi di un mondo disturbato, pronto a colpire e affossare…

PUNTI DI VISTA

Una cinquantenne affetta da più patologie si lamentava di quello che stava passando; dall’elenco tracimavano molte recriminazioni sul fatto di dipendere ancora dai genitori, di cui abitava una casa, sull’intrusione dei fratelli, sulle proprie chiavi in mano a tutti e sul mancato rispetto dei familiari in merito alle sue scelte, come curarsi incluso. Però, guidata…

SCAVALLATO L’ANNO BISESTO!

Ce l’abbiamo fatta! Abbiamo scavallato anche l’anno bisesto! Quel 2016 che ha appesantito il percorso-vita di tante persone, col suo incessante avvicendarsi di eventi estremi, personali e non. Io ad esempio, sono stata messa alla prova da dodici mesi in cui il lieto si è intrecciato all’angosciante, l’imprevedibile all’insperato, l’atteso al temuto, tutto insieme, come…

QUANDO SI COMINCIA?

Ho postato per un mese dei dati generali sul MetT e le sue quattro dimensioni senza ancora entrare nei particolari. Ho scelto questa via poco web perché è importante avere chiaro, prima di tutto, che il sistema MetT,  parte dimenticata ma operativa in ognuno, è tarato sulla legge di armonia. Quasi tutti vorrebbero essere Mozart…

COME NASCE UN NOME

Ho rinominato MetT (con due t) l’insieme dei nostri corpi sottili per una ragione apparentemente poco sensata. Quando avevo pubblicato per secondo il libro che avrebbe dovuto essere il primo e cioè “L’AMICO METT”, avevo liofilizzato l’argomento in 70 pagine e abbreviato “metacorpo” in Met; solo che la sillaba significava “morte” in ebraico antico e…